Festival della Fotografia Europea

Reggio Emilia, dal 29 aprile al 12 giugno 2022 Tante mostre nei palazzi e nei luoghi simbolo reggiani, alla scoperta della contemporaneità attraverso lo sguardo dei fotografi di tutto il mondo
Questo progetto è sostenuto dall'1% della spesa a marchio Coop dei nostri soci

Il progetto

Fotografia Europea è un festival culturale internazionale dedicato alla fotografia contemporanea: nato nel 2006, è promosso da Fondazione Palazzo Magnani e dal Comune di Reggio Emilia e sostenuto da anni da Coop Alleanza 3.0.

Punto di partenza è la fotografia come strumento per riflettere sulle complessità della contemporaneità: il Festival si svolge in diversi luoghi della città pubblici e privati, formali e informali, e si compone di un nucleo centrale di mostre, tra cui nuove produzioni commissionate ad hoc, dedicate ad un tema specifico individuato ogni anno dal comitato scientifico.

L’appuntamento per la XVII edizione è dal 29 aprile al 12 giugno in tanti luoghi cittadini e quest’anno si ispira a una celebre frase di Albert Camus: “Imparavo finalmente, nel cuore dell’inverno, che c’era in me un’invincibile estate”. In un momento come quello attuale, di passaggio e di crescita, successivo a un periodo di eccezionale complessità, la frase di Camus induce a una riflessione sulle forze interiori che guidano l’uomo nelle sue azioni in ogni momento della sua vita. La traduzione di queste tematiche nel linguaggio della fotografia si concentra proprio sui temi della resistenza, così come sulle differenti reazioni possibili a fronte dell’emersione di una nuova realtà, in cui possiamo ri-esistere, attraversando “l’inverno” nella consapevolezza che esiste veramente, dentro di noi “un’invincibile estate”.

In città arrivano decine di progetti fotografici: epicentro del Festival sono come sempre i Chiostri di San Pietro con dieci esposizioni dei fotografi Nicola Lo Calzo, Hoda Afshar, Carmen Winant, Seiichi Furuya, Ken Grant, Guanyu Xu, Chloé Jafé, Jonas Bendiksen, Alexis Cordesse e Mary Ellen Mark.

Nella sede di Palazzo da Mosto trovano posto gli scatti della nuova produzione di Fotografia Europea sul tema di questa edizione e affidata a Jitka Hanzlová. La fotografa, per raccontare come le forze di resilienza degli adolescenti siano oggi particolarmente sollecitate dai risvolti sociali, ha ritratto minori con un passato migratorio, che cercano di trovare il proprio posto nel mondo e di costruire un luogo da poter chiamare casa.

I progetti dei vincitori della Open Call di questa edizione - Simona Ghizzoni, Gloria Oyarzabal e Maxime Richè - saranno visibili nel nuovo spazio di Fotografia Europea: la Galleria Santa Maria.

Inoltre, nel programma del festival sono incluse molte mostre partner organizzate dalle più importanti istituzioni culturali cittadine e ospitate nei loro spazi. Per saperne di più e per avere tutto il programma dettagliato www.fotografiaeuropea.it.

Ingresso ridotto per i soci di Coop Alleanza 3.0.

Le passate edizioni

2021

Dopo un anno di stop a causa della pandemia, dal 21 maggio al 4 luglio 2021 il Festival è tornato a Reggio Emilia con una rinnovata direzione artistica, in cui Diane Dufour - direttrice fino al 2007 di Magnum Photos, fondatrice dello spazio espositivo Le Bal (Parigi) e collaboratrice di Fotografia Europea dal 2015 al 2017- e Tim Clark - docente, fondatore e capo redattore del magazine online di fotografia 1000 Words - hanno affiancato Walter Guadagnini, ed è stato sostenuto da Coop Alleanza 3.0.

Leggi tutto
2019

Il festival, ormai giunto alla sua XIV edizione, è stato ospitato dal 12 aprile fino al 9 giugno a Reggio Emilia: tra le iniziative di maggior interesse le esposizioni antologiche di Horst P. Horst e di Larry Fink, un focus sulla fotografia giapponese e le personali dei maestri italiani come Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Giovanni Chiaramonte. Ha arricchito inoltre il programma il circuito OFF: un’offerta di mostre e eventi disseminata nel territorio e promossa in modo indipendente da gallerie, associazioni, istituzioni pubbliche e soggetti privati.

Leggi tutto

Dalla parte della comunità

Se sei socio, quando compri i prodotti a marchio Coop la tua scelta diventa un valore concreto per la tua comunità, perché attraverso l'1% dei tuoi acquisti contribuisci ai progetti e alle iniziative sociali, culturali ed ambientali che la Cooperativa sostiene e promuove sul territorio. I prodotti a marchio Coop sono buoni, convenienti e fanno bene a tutti!

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo