Festivaletteratura

Mantova, dall'8 al 12 settembre 2021 Appuntamenti con autori internazionali tra piazze e palazzi della città virgiliana, ma anche sui social e in streaming

Il progetto

Sfogliare il programma del Festivaletteratura, il primo festival internazionale della letteratura nato in Italia 25 anni fa, è come sfogliare un bel libro: ad ogni pagina ci aspetta una sorpresa, in una fitta rete di appuntamenti dal respiro internazionale tra piazze, palazzi e altri luoghi della città di Mantova, e con tanti autori da vedere, incontrare ed ascoltare da vivo.

C’è ancora posto per il futuro? Quante forme di intelligenza esistono? Fare cultura riscalda il pianeta? Che cosa vuol dire real fiction? I pochi sono meglio dei molti? Quanta invenzione fa bene alla storia? Parlare di genere in letteratura vuol dire…? Un lago può scrivere poesie? Voci da continenti lontani, memorie e premonizioni, eco-narrazioni, teorie sul potere, idee di gioventù, scambi epistolari, scienze inesatte, contratti sociali da riscrivere, affinità letterarie, versi in movimento, musiche naturali si sono intrecciati in un programma che prevedeva incontri con autori e autrici, laboratori per bambini e ragazzi, percorsi, lezioni, un furgone poetico, un jukebox dantesco… e una radio sempre accesa!

Dall’8 al 12 settembre 2021 Festivaletteratura è infatti tornato ad abitare le strade e le piazze di Mantova e gli spazi dell’etere, festeggiando i suoi venticinque anni con un’edizione che ha visto più appuntamenti dal vivo rispetto all'anno precedente, e che si è illuminata anche della sua ritrovata dimensione internazionale. Narratori, poeti, esperti di varie discipline, autori e illustratori per ragazzi provenienti da vari paesi sono tornati a incontrare i lettori di ogni età all’interno della città dal vivo o con la mediazione del collegamento video.

Coop Alleanza 3.0 è stata, come tutti gli anni, partner unico di Blurandevù, il progetto che mette i giovani a confronto con gli autori e che è stato riconosciuto come emblematico da un bando europeo di cooperazione internazionale vinto da Festivaletteratura, rientrando tra le best practices a livello europeo per coinvolgere fattivamente i giovani lettori. Quest’anno il progetto è tornato a coinvolgere ragazzi, autori e pubblico in presenza dopo l’esperienza on air del 2020.

La Cooperativa ha sostenuto anche l’evento Creare anticorpi nella società, sabato 11 settembre alle ore 19 a Piazza Castello. Già dagli anni Ottanta, quando ancora internet e i social network non potevano trasformarsi in una virtuosa eco per diffondere le più importanti voci del pensiero femminista o di quello ambientalista, la scrittrice e attivista statunitense Rebecca Solnit usava la parola come strumento per dare spazio agli oppressi, alle minoranze e agli invisibili della società. Definita dal New York Times “la voce della resistenza”, l'autrice del Connecticut ha saputo trattare nelle sue opere dei più disparati temi: dal troppo comune e spiacevole fenomeno del mansplaining (Gli uomini mi spiegano le cose), fino al comportamento delle comunità durante i disastri (Un paradiso all'inferno) o all'uso fuorviante della comunicazione nei centri di potere (Chiamare le cose con il loro nome). Dialogando insieme alla giornalista e filosofa Ida Dominijanni, Solnit  - in collegamento da remoto - ha ripercorso le sue battaglie per un mondo più equo e contro la violenza di genere – come racconta nel recente memoir Ricordi della mia inesistenza – nella consapevolezza che, pur non dichiarandosi ottimista, mai le verrà a mancare la speranza, motore che la “spinge a scrivere per ricordare alla gente che agendo si cambiano le cose”.

Come di consueto, Coop Alleanza 3.0 è stata presente anche con lo stand di Librerie.coop, allestito in Piazza Sordello e sotto il loggiato del Museo diocesano: un’occasione per fare scorta delle ultime novità sul mercato editoriale. 

Infine, in esclusiva per Ad alta voce, abbiamo intervistato la biologa e ricercatrice Barbara Mazzolai, che ci ha parlato di quanto possiamo imparare dalla natura per salvaguardare la natura stessa, di come biologia, robotica e ingegneria insieme possono promuovere un modello più sostenibile di uso delle risorse del nostro pianeta e nello sviluppo di tecnologie green, e del gender gap in ambito scientifico in Italia.




Per informazioni: www.festivaletteratura.it

 

Le passate edizioni

2020

L’edizione 2020, che si è tenuta dal 9 al 13 settembre, è stata un Festival che si è sviluppato a quattro piste, attraverso la proposta di eventi dal vivo e in streaming all'interno della città, l'apertura di una radio del Festival, la pubblicazione di un almanacco, la creazione di contenuti speciali per il web: quattro "spazi" di incontro e partecipazione, autonomi e interconnessi, capaci di garantire ad autori, lettori e amici del Festival di essere comunque presenti, secondo la propria sensibilità e nonostante i limiti agli spostamenti, e di accogliere anche chi del Festival non aveva mai sentito parlare.

Leggi tutto
2019

Coop Alleanza 3.0 ha sostenuto la rassegna Blurandevù, dedicata ai giovani. Nel ricco calendario degli appuntamenti, dove si è discusso di letteratura, attualità e valori forti, figurano incontri con Licia Troisi, autrice di romanzi fantasy, Ghemon, rapper e cantautore italiano, Lella Costa, attrice teatrale, scrittrice e doppiatrice e Nicolas Mathieu, scrittore francese vincitore del prestigioso Prix Goncourt nel 2018.

Leggi tutto

Dalla parte della comunità

Se sei socio, quando compri i prodotti a marchio Coop la tua scelta diventa un valore concreto per la tua comunità, perché attraverso l'1% dei tuoi acquisti contribuisci ai progetti e alle iniziative sociali, culturali ed ambientali che la Cooperativa sostiene e promuove sul territorio. I prodotti a marchio Coop sono buoni, convenienti e fanno bene a tutti!

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo