Una buona spesa è sempre vicino a te

Fare la spesa è una delle attività di necessità: anche in zona rossa puoi andare alla tua Coop, anche fuori dal tuo Comune

Coronavirus Punti Vendita 15 marzo 2021

L'emergenza Coronavirus nuovamente sta mettendo in difficoltà tutto il Paese: ecco perché fare la spesa in maniera informata è particolarmente importante, ora più che mai. 

Accesso ai punti vendita Coop

Il Dpcm del 2 marzo 2021 ha individuato quattro aree, corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per le quali sono previste specifiche misure restrittive: rossa, arancione, gialla e bianca. 

Per le zone rosse e arancioni, gli spostamenti verso Comuni diversi da quello in cui si abita sono vietati, salvo che per specifiche esigenze o necessità.

Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti.

Laddove, quindi, il tuo Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al tuo presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle tue esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovrai autocertificare. Per le zone gialle, non ci sono restrizioni di nessun genere sugli spostamenti per andare a fare spesa, purché entrambi i Comuni si trovino nella stessa regione. 

Le Regioni e le Province autonome possono adottare specifiche ulteriori disposizioni restrittive, di carattere locale: fai sempre riferimento ai canali informativi istituzionali dei singoli enti.

20 regole per una spesa che tuteli la salute di tutti

Cooperiamo per sconfiggere il Coronavirus: leggi bene prima di andare alla tua Coop di fiducia le 20 regole per una spesa che tuteli la salute di tutti, in tutte le lingue della nostra comunità. Cosa fare prima di partire da casa, all'interno del punto di vendita e dopo avere fatto la spesa: da una lista precisa al rispetto delle distanze dentro il negozio, dal tipo di pagamento da prediligere al cosa fare se hai fatto spesa per un conoscente.

Inoltre ti suggeriamo, al di là di limitazioni di legge espresse da specifiche Ordinanze regionali, di accedere ai negozi per fare la spesa non più di una persona alla volta per nucleo familiare. Resta salva la necessità di poter accompagnare persone non autosufficienti o con difficoltà motorie ovvero minori di età inferiore a 14 anni.

Precedenza a chi è in prima linea e alle persone più fragili

Sono giorni molto difficili per chi lavora in prima linea nell'emergenza. Per questo, nel nostro piccolo, proviamo ad aiutarli anche noi: a medici, infermieri, operatori socio-sanitari, volontari della Protezione Civile e volontari impegnati nell'iniziativa per la consegna della spesa a domicilio L'Unione fa la spesa, basterà mostrare il badge o il tesserino di riconocimento per avere precedenza assoluta nelle code dei supermercati.

Inoltre, l'accesso prioritario è valido anche per donne in gravidanza, persone affette da disabilità persone con 65 anni compiuti, questi ultimi con l'invito ad accedere al punto vendita nelle prime due ore di apertura.

Fai la spesa senza fare la coda: c'è il servizio Cod@acasa

Per ridurre il tempo d’attesa per la spesa, puoi utilizzare il servizio Cod@casa. Aperto a tutti, ti permette di scegliere un orario per andare a fare la spesa tra le 9.30 e le 18.30 e ottenere un codice di prenotazione da mostrare all’ingresso per accedere al negozio nell’orario individuato. Puoi prenotare l'appuntamento per fare la spesa tramite il sito web dedicato all.coop/codacasa o chiamando il numero verde della Cooperativa 800 000 003 dal lunedì al sabato, dalle ore 9 alle ore 18. Una volta arrivato in negozio nella fascia oraria prestabilita, vai all’ingresso seguendo la coda per chi ha prenotato, contrassegnata dalle indicazioni, e comunica all’addetto all’ingresso il tuo nome e cognome e numero di prenotazione, oppure presenta l’e-mail stampata, o mostrargliela dal tuo cellulare, per accedere.

L'Unione fa la spesa

Continua anche l'Unione fa la spesa, l'iniziativa solidale per garantire la consegna gratuita della spesa alle fasce più fragili della popolazione, come gli anziani e le persone con problemi di salute, per le quali è raccomandato di non uscire di casa e si trovano quindi impossibilitate a fare la spesa. L’iniziativa è inserita nell’accordo quadro di Coop nazionale in collaborazione con l'Anci e la Protezione civile. Grazie al contributo economico riconosciuto da Coop alle associazioni, questo servizio è completamente gratuito per chi ne fa richiesta
 

Consulta tutte le faq

 

Vuoi rimanere aggiornato sull'emergenza Coronavirus 

Leggi tutte le notizie

 

 

 


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo