• Home
  • Elenco News
  • Coop e Lifegate insieme per la pulizia delle nostre acque
Ambiente Valori 22 luglio 2020

Coop e Lifegate insieme per la pulizia delle nostre acque

A Pescara il primo Seabin di Coop Alleanza 3.0

La lotta all’inquinamento da plastica di Coop continua: dalla collaborazione con LifeGate nasce l’iniziativa “Le nostre acque” per ripulire mari, laghi e fiumi dalla plastica. Il progetto consiste nell’installazione di 25 Seabin in tutta Italia, un dispositivo semplice ma utile che può raccogliere in un anno in media oltre 500 chilogrammi di rifiuti plastici comprese le microplastiche e le microfibre. Il primo Seabin è stato collocato in questi giorni, il 16 luglio, a Firenze presso la Società Canottieri sotto il Ponte Vecchio. Le prossime tappe saranno a Pescara, Genova, il Lago Maggiore in Piemonte, Castiglione della Pescaia, Livorno, Brindisi, Milano, Trieste e Ravenna. Un ideale giro d’Italia nelle acque di mari, fiumi, laghi per ridurre l’inquinamento da plastica e microplastiche, che si concluderà nella stagione estiva 2021.

Cos’è esattamente un seabin?

Un Seabin è un vero e proprio cestino che, galleggiando a pelo d'acqua, 'cattura' i rifiuti che incontra, mentre una piccola pompa espelle l'acqua filtrata. Una soluzione capace di recuperare in media oltre 500 chilogrammi di rifiuti plastici all’anno, comprese le microplastiche e le microfibre. È in grado di lavorare 24 ore su 24, sette giorni su sette e filtra fino a 25.000 litri d'acqua.

Installazione a Pescara

Venerdì 24 luglio in una cerimonia pubblica è stato posizionato il dispositivo presso Marina di Pescara (Lungomare Papa Giovanni XXIII) a Pescara. All’installazione del Seabin e alla dimostrazione del funzionamento sono intervenuti: Carmine Salce, Presidente del Marina di Pescara, Berardino D’Onofrio, Consiglio di Zona Soci Abruzzo Coop Alleanza 3.0, Carlo Masci Sindaco di Pescara, Nicoletta Eugenia di Nisio, Assessore Mare e fiume del Comune di Pescara, Capitano di Vascello Salvatore Minervino, Direttore Marittimo di Pescara.

Questo dispositivo installato grazie alla collaborazione tra Coop Alleanza 3.0, il Porto Turistico di Pescara e la Capitaneria di Porto - Guardia Costiera–, ha aggiunto un tassello importante nella lotta all’inquinamento delle plastiche nel mare pescarese rafforzando le iniziative già presenti portate avanti dall’Università “d’Annunzio” di Chieti-Pescara e dalla flotta della marineria pescarese.

Sui territori di Coop Alleanza 3.0 le prossime tappe saranno: Brindisi verso fine agosto e Trieste nel mese di settembre.

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie