• Home
  • Elenco News
  • Dialoghi ai tempi del virus: “vicino/lontano on” diventa virtuale
Cultura coronavirus Eventi 11 maggio 2020

Dialoghi ai tempi del virus: “vicino/lontano on” diventa virtuale

Dal 18 al 22 maggio, ogni sera dirette streaming con grandi protagonisti della contemporaneità, per immaginare il mondo che verrà

Il Festival vicino/lontano, sostenuto da Coop Alleanza 3.0, quest’anno si propone in modalità “on” e diventa virtuale, con uno spazio digitale di riflessione sugli scenari che l’emergenza Coronavirus proietta sul nostro futuro.

Si tratta di “Dialoghi ai tempi del virus“: sei appuntamenti serali, da lunedì 18 a venerdì 22 maggio, ogni sera alle 21, trasmessi in diretta streaming nelle date in cui avrebbero dovuto svolgersi, a Udine, la 16esima edizione del Festival e del Premio letterario internazionale Tiziano Terzani, rinviati alla stagione autunnale.

La programmazione degli eventi online si rende possibile tramite l’allestimento di un set televisivo nella chiesa di San Francesco, da sempre sede degli eventi principali di Vicino/Lontano. Studiosi di diverse competenze e diverso orientamento, collegati da casa, saranno chiamati a immaginare in quale mondo stiamo per entrare, con gli interventi per ogni appuntamento di uno dei cinque finalisti dell’edizione 2020 del Premio Terzani: intellettuali e studiosi di diverse competenze e conoscenze - in campo ambientale, geopolitico, socio-politico, economico, filosofico e antropologico, che ci aiuteranno a riconoscere nella sfida radicale del virus gli elementi per immaginare “un dopo”.

Fra i protagonisti Jared Diamond, Bruno Latour, Lucio Caracciolo, Guido Crainz, Maurizio Scarpari, Luca Mercalli, Massimiliano Panarari, Nadia Urbinati, Stefano Allievi, Leonardo Becchetti, Antonio Massarutto, Umberto Curi, Pier Aldo Rovatti, Claudia Lodesani e i finalisti del premio terzani 2020: il poeta e documentarista curdoiraniano Behrouz Boochani, l’antropologa norvegese Erika Fatland, il saggista franco-libanese Amin Maalouf, la giornalista e reporter italiana Francesca Mannocchi, la giornalista turca Ece Temelkuran.

Ogni incontro prevederà inoltre la possibilità di intervenire da parte degli spettatori attraverso l’invio di domande a un numero dedicato, e si chiuderà sulle note di contributi musicali particolarmente significativi delle passate edizioni del festival vicino/lontano e del Premio Terzani

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?

Leggi tutte le notizie


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie