Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, facendo lo scroll di pagina o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.
Tecnologia Prodotto Coop Qualità 26 novembre 2019

Con Coopchain, hai la filiera nel tuo smartphone

Il progetto di Coop Italia e IBM utilizza l'innovativa tecnologia blockchain per tracciare la filiera delle uova Vivi verde in modo trasparente e certo

Coop Italia e IBM annunciano i primi risultati di un percorso iniziato un anno fa, quando lanciarono un "Call for Ideas" dedicata all'applicazione della tecnologia blockchain alla filiera alimentare e in particolare alla produzione delle uova a marchio Coop. Tra le 28 idee presentate, quella che ha maggiormente delineato il potenziale della blockchain è stato quella della start-up francese Connecting Food. Si tratta della prima applicazione di una tracciabilità completa delle uova fresche biologiche della linea Coop Vivi verde (confezione da 6 uova), che è arrivata sugli scaffali Coop in Italia nel maggio 2019.

La soluzione sviluppata, basata su Hyperledger Fabric, un framework della Linux Foundation, è ospitata su Cloud IBM e permette la piena trasparenza e visibilità dei vari attori coinvolti nella filiera della produzione delle uova a marchio Coop, che coinvolge complessivamente 2 milioni di galline per oltre 200 milioni di uova prodotte all’anno.

Il consumatore, scansionando il QR Code stampato sulla nuova confezione e digitando il codice specifico del lotto, può scoprire la storia del prodotto e risalire dal punto vendita all'allevamento, identificando non solo il territorio da cui proviene l'uovo, ma anche l'incubatore da cui è nata la gallina. I consumatori possono verificare con mano, è proprio il caso di dirlo, che le uova sono state prodotte nel pieno rispetto dei requisiti di benessere animale, mai chiusi in gabbia, e senza l'uso di antibiotici. Tutto ciò è certificato da due organismi terzi indipendenti e dimostra il rispetto di tutte le norme di legge e dei requisiti aggiuntivi previsti da Coop Italia.

Nel mese di luglio, in diversi punti vendita Coop in Italia, sono stati intervistati più di 1.000 consumatori sull'importanza della trasparenza della catena di approvvigionamento e sull'esperienza effettuata leggendo il codice QR code per ottenere informazioni dettagliate, codice leggibile anche sul sito Coop. Tra gli acquirenti di uova Vivi verde, tutti coloro che hanno utilizzato il QR Code hanno espresso altissimi livelli di soddisfazione e interesse sia per il test di scansione fatto in negozio che a casa. Dall’intervista è emerso che i consumatori sono chiaramente consapevoli dell'importanza della trasparenza delle informazioni relative alla supply chain, in particolare per quanto riguarda le uova, il che conferisce a Coop fiducia e credibilità.

L'utilizzo della tecnologia blockchain, pur avendo per ora poca penetrazione, dimostra un ulteriore impegno di Coop verso l'innovazione, per rendere l'informazione sulla catena di approvvigionamento ancora più sicura e trasparente, premiata dall'83% del campione che considera un incentivo al riacquisto di questo prodotto. La natura stessa della blockchain infatti, e la fiducia intrinseca che offre, è la base di partenza ideale da cui costruire una rete per la trasparenza alimentare. Costruita su standard aperti, è anche una piattaforma per l'innovazione e la collaborazione, che riunisce diversi professionisti con l'obiettivo comune di costruire la fiducia dei consumatori.


 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie