Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, facendo lo scroll di pagina o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.
Punti Vendita Consumo Soci 24 giugno 2019

Arriva lo scontrino fiscale elettronico: cosa cambia?

Ecco le novità dal 1° luglio: una piccola guida per la lettura della ricevuta d’acquisto

Dopo la fattura elettronica, arriva lo scontrino fiscale elettronico. Dal 1° luglio scatta infatti l’obbligo, per gli esercizi commerciali con un volume d’affari superiore ai 400 mila euro, di emettere scontrini elettronici, come stabilito dal decreto 119/2018, collegato alla legge di Bilancio 2019: il tutto in un’ottica di controllo e ostacolo all'evasione fiscale.

Un flusso quotidiano di dati all’Agenzia delle Entrate

Ogni sera, alla chiusura del negozio, i registratori di cassa invieranno automaticamente all’Agenzia delle Entrate l’incasso della giornata: dati che rappresentano un totale del punto vendita, non i dettagli dei singoli scontrini, né tantomeno i dati relativi al socio come il codice dalla tua Carta. In questo modo si potranno confrontare istantaneamente le uscite (le vendite) e confrontare l’Iva incassata e quella pagata.
Le casse non subiranno alcun cambiamento, ma solo adattamenti tecnici che permettano di effettuare queste operazioni. Ognuna verrà inoltre dotata di un QR code, che identificherà in maniera univoca il contatore, con numero di matricola e partita IVA di Coop Alleanza 3.0.

Cosa cambia per te?

Lo scontrino, che rimane in forma cartacea, cambia innanzitutto nome: diventa il “Documento commerciale di vendita o di prestazione”, dicitura che vedrai riportata in cima.

Ecco i principali cambiamenti, per aiutarti nella lettura del nuovo scontrino, scorrendolo dall’alto verso il basso:

  • In ogni riga vedrai evidenziata l’aliquota iva del prodotto che stai acquistando (se l’articolo è esente dall’iva verrà riportata una sigla e la relativa legenda), e prima del totale troverai il totale dell’iva relativa all’intero scontrino. L’aliquota iva sarà visualizzata anche sulle righe riferite agli sconti
  • Le forme di pagamento, riportate sotto il totale, saranno raggruppate in tre categorie, fissate dall’Agenzia delle Entrate: contanti (che comprende sia banconote che assegni), pagamento elettronico (bancomat, carte di credito, ma anche pagamenti fatti con la Carta socio e con gift card) e non riscosso. Quest’ultima voce sintetizza gli acquisti che fai con buoni pasto, buoni Coop digitali, buoni enti, buoni di reso, e persino i buoni per i celiaci rilasciati dall’AUSL
  • Per l’acquisto di parafarmaci, non cambia nulla: potrai continuare a passare il codice fiscale per la detrazione dalla dichiarazione dei redditi
  • In fondo, troverai una firma elettronica, espressa tramite una sequenza di 64 caratteri o un Qr-Code, non leggibile da smartphone: è puramente un identificativo dello scontrino, come una vera e propria firma in calce
  • Lo scontrino elettronico riporterà in fondo la dicitura “scontrino non fiscale”, a meno che non sia integrato con codice fiscale o partita iva del cliente

Dove troverai in Coop il nuovo scontrino fiscale elettronico?

Il Documento verrà rilasciato in tutte le casse della Cooperativa, sia quelle assistite che quelle automatiche, dai grandi ipermercati alle piccole Coop sotto casa. Inoltre, sarà emesso anche dai negozi delle società del gruppo di Coop Alleanza 3.0, come i pet store di Amici di casa, le profumerie e beauty center di Momenti per te, gli shop di Piante fiori, le Gioiellerie e i corner Ottica, gli spazi Coop Salute, i negozi di Librerie.coop.


 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie