“Io mi spendo” contro la violenza

A novembre la Cooperativa sostiene i centri antiviolenza.

Sostenibilità Comunità 25 ottobre 2022

Minacce verbali o attacchi fisici, perdita delle libertà personali, accesso alle risorse economiche negato dal marito o dal compagno, rapporti sessuali forzati e violenti. Ma non solo, stalking, anche nella sua versione “cyber”, violenza psicologica, offline e online. Gli esempi di quale forma possa assumere la violenza di genere sono vari e complessi, ma rappresentano sempre e comunque una violazione dei diritti umani

Per creare maggiore consapevolezza e sensibilizzare su questo tema il 17 dicembre del 1999, con la risoluzione 54/134, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Il giorno prescelto per tale ricorrenza non è casuale: il 25 novembre del 1960 vennero ritrovati i corpi delle tre sorelle Mirabal – Patria, Minerva e Maria – in fondo a un precipizio nella Repubblica Dominicana con addosso evidenti segni di tortura. Le donne, partecipi della resistenza contro l’allora regime, stavano andando a trovare i mariti in carcere, quando vennero catturate e brutalmente uccise in un’imboscata degli agenti dei servizi segreti del dittatore Rafael Leònidas Trujillo. La reazione e l’indignazione popolare fu dura e massiccia e portò nel 1961 all’uccisione di Trujillo e quindi alla fine della dittatura.

In Italia, a partire dagli anni’ 70 si è avviata un’opera di modernizzazione della legislazione per la tutela delle donne contro ogni forma di violenza e discriminazione, culminata negli ultimi anni con l’emanazione della cosiddetta legge sul femminicidio (d.l. 14 agosto 2013, n. 93). Purtroppo, nonostante gli sforzi istituzionali nazionali e internazionali i dati che riguardano la violenza di genere rimangono allarmanti. Il primo ostacolo da superare per le vittime è denunciare, rivolgendosi ai Centri antiviolenza o chiamando il 1522, numero antiviolenza e stalking, attivo tutti i giorni, 24 ore su 24.

Anche quest’anno, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, Coop Alleanza 3.0 è al fianco delle associazioni e centri antiviolenza che assistono le donne vittime di abusi e di stalking. E al fianco della nostra Cooperativa ci sono i soci e i clienti, che possono contribuire mettendo nel carrello dal 1° al 30 novembre i prodotti di “Noi ci spendiamo, e tu?”. Latte Coop Uht parzialmente scremato (una confezione tutta rosa identificabile dal numero antiviolenza 1522 indicato sopra), le confetture Frutti di pace e la shopper in tela firmata dall’illustratrice Diana Ejata, disponibile negli ipercoop. L’1% dei ricavi delle vendite di questi prodotti, nel mese di novembre, sarà infatti destinato alle organizzazioni che offrono rifugio e assistenza psicologica in tutti i territori in cui è presente Coop Alleanza 3.0, una per ogni provincia. 
 

Scarica l'elenco delle associazioni
 

Sono in arrivo anche altre novità: sulle confezioni dei prodotti a marchio Coop sarà progressivamente inserito, dai prossimi mesi, un messaggio discreto che invita a contattare, se vittime di violenza o stalking, il numero 1522 promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, accessibile gratuitamente sia da rete fissa sia mobile su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, e in più lingue.

Un’iniziativa per favorire la conoscenza di questo servizio fondamentale per attivare un primo contatto e avviare percorsi di aiuto per tutte quelle donne che vivono nella paura o che hanno già subito violenza o stalking. 

Coop Alleanza 3.0 ha a cuore da sempre il tema della violenza sulle donne e dal 2015 promuove la campagna "Noi ci spendiamo, e tu?", per sensibilizzare soci e clienti, sostenendo progetti sui suoi territori. Quest’anno, inoltre la Cooperativa ha organizzato l'evento "25 novembre tutti i giorni", che si terrà a Rimini, il 12 novembre al Cinema Fulgor alle ore 16, per riflettere insieme a istituzioni e ospiti sulla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

La conduzione dell'incontro è affidata a Ettore Tazzioli, Direttore TRC, intervengono Maria Spiotta, Responsabile per Differenza Donna del Numero di pubblica utilità 1522 del Dipartimento per le pari opportunità, Lucia Annibali ex deputata e avvocata, Emma Petitti, Presidente dell’Assemblea legislativa dell’ Emilia-Romagna, Milva Carletti Direttrice generale Coop Alleanza 3.0 e Rada Zarkovic, Presidente Cooperativa "Insieme". L'incontro sarà accompagnato dalle illustrazioni di Beatrice Bandiera e Pietro Scarnera. 

Infine, in collaborazione con le realtà locali, Coop Alleanza 3.0 promuove iniziative territoriali per sensibilizzare e informare sulla violenza di genere, sia su piattaforme online che in presenza.
L'elenco è in fase di aggiornamento. 


Veneto
Emilia Romagna
Puglia

 


 

Veneto

  • a Carrè (Vi) il 26 novembre alle 20.30 al Centro Caradium di Monte Ortigara si terrà lo spettacolo ì"Che scenate!", una serata di teatro interattivo che parlerà di violenza di genere e di quella che viene considerata "normalità" delle relazioni di coppia. Informazioni info@centrocapta.it
  • Spinea (Ve) il 10 novembre alle ore 10 alla Coop si svolgerà l'evento "Uscire dalla violenza con i frutti di pace: una storia di riconciliazione e rinascita al femminile". Con Rada Zarkovic' presidente della Cooperativa Agricola insieme - produttrice della linea "Frutti di Pace", faremo un momento di condivisione e di degustazione dei prodotti che con l'1% delle vendite vanno a finanziare associazioni e centri che assistono donne vittime di violenza

Emilia Romagna

  • Torrile (Pr) soci e clienti sono inviati alla mostra fotografica "Il Corpo del Reato" a cura di Caterina Orzi e dedicata alle donne e alle loro emozioni testimoniate attraverso i segni della pelle. L'appuntamento è per il 19 novembre al Municipio di Torrile
  • Ferrara, l'11 novembre alle 17.30 al punto ristoro dell'ipercoop Il Castello si terrà l'evento "Uscire dalla violenza con i frutti di pace: storie e testimonianze di donne che lottano contro la violenza per riscattarsi e rinascere." Intervengono Rada Zarkovic' presidente della Cooperativa Agricola insieme - produttrice della linea "Frutti di Pace", Paola Castagnotto, presidente Centro Donna e Giustizia, Elisabetta Pavani, operatrice Centro Donna Giustizia. Modera Patrizia Luciani, presidente di Zona soci Ferrara
  • Rio Saliceto (Re), il 15 novembre alle ore 21.30 al Centro W. Biagini in via XX settembre si terrà "Donne in prima linea, viaggio nel mondo dei diritti negati", un incontro per parlare della condizione delle donne afghane e iraniane con Nicoletta Manca, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Rio Saliceto, Roberta Mori, consigliera regionale, l'antropologo Simone Gennari e la giornalista Barbara Schiavulli
  • Scandiano (Re) il 15 novembre dalle 9.30 alle 12 all'Istituto superiore Gobetti si volgerà l'evento Frutti di pace, La storia della cooperativa “Insieme”. Una storia di rinascita al femminile, dalla guerra ai Frutti di Pace. Rada Žarković, presidentessa della Cooperativa Agricola “Insieme” incontra le ragazze e i ragazzi dell’Istituto Superiore Gobetti di Scandiano. L'evento non è aperto al pubblico.
  • Modena, dal 4 al 15 novembre alla Sala Renata Bergonzoni, Casa delle Donne la mostra "Le conseguenze" con immagini di volti, oggetti e luoghi che raccontano lo sguardo di chi sopravvive al femminicidio e non si arrende alla violenza di genere. Ingresso libero e gratuito con inaugurazione venerdì 4 novembre alle 18.
    Gli orari della mostra sono:
    sabato 5 e 12 novembre dalle ore 15.30 alle 18.30
    domenica 6 e 13 novembre dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30
  • Modena, dal 18 al 27 novembre alla Galleria del centro commerciale I Portali soci e clienti potranno visitare la mostra "Le idee e le azioni delle donne" a cura di Ermanno Zanotti. Una raccolta di documenti che testimoniano le azioni politiche e sociali delle donne dal dopoguerra ad oggi.
  • Modena, "Mai sole" è una camminata contro la violenza sulle donne che si terrà il 25 novembre, partendo dai campi da calcio della Sanfa in via Piero della Francesca alle ore 18. La camminata terminerà alle 19 con un rinfresco e un omaggio di un prodotto a marchio Coop. L'evento è gratuito e si richiede prenotazione a benessere@uispmodena.it
  • Castelfranco Emilia (Mo), 20 novembre MuoVi contro la Violenza sulle DONNE: una camminata ludico motoria con partenza e arrivo al parco Cà Ranuzza per un percorso di 6 km e uno di 3,5 km. Ritrovo alle 9 e rientro alle 12. Per maggiori info e iscrizione 339.8684338.
  • Soliera (Mo), soci e clienti possono partecipare il 27 novembre alle ore 17 allo spettacolo teatrale "I semafori rossi non sono Dio. La parola non conta, la parola non conta mai" a l'Habitati in via Berlinguer. Dopo lo spettacolo un ricco aperitivo sfizioso tra cultura e solidarietà. L'ingresso è gratuito, per info arci.soliera@libero.it.
  • Maranello (Mo), martedì 22 novembre alle ore 18 alla Biblioteca Mabic la tavola rotonda "Libere dalla violenza", in collaborazione con il centro Documentazione Donna con la partecipazione di Cesare Trabace del Crid, Centro di ricerca interdipartimentale su discriminizazioni e vulnerabilità di Unimore. A seguire aperitivo offerto da Coop Alleanza 3.0. 
  • Mirandola (Mo) e Finale Emilia (Mo) "Indivisibile: storie di violenza nascosta e di donne che non si spezzano" uno spettacolo teatrale, scritto, diretto e interpretato da Elisa Lolli e musiche di Marco Sforza, che si terrà
    • il 12 novembre all'Auditorium della Scuola via Digione di Finale Emilia riservato alle Scuole M. Morandi e I.Calvi
    • il 19 novembre alle ore 10 all'Auditorium Rita Levi Montalcini riservato all'ISS "G. Luosi"
  • Mirandola (Mo) nella Sala Edmondo Trionfini il 27 novembre alle 18 si terrà l'evento "Belladonna, parità e pari opportunità per le piccole donne che crescono", presentazione del progetto con Rebecca Patrinieri, Sofia Provasi, Alessia Mertolini, Sirin Sassi e Malak Makhlouf, studentesse del liceo scientifico G. Galilei 
  • Novi (Mo), soci e clienti possono partecipare il 25 novembre alle ore 21.15 allo spettacolo teatrale "I semafori rossi non sono Dio. Instantanea di frammenti di vite. La follia umana nella sua quotidianità" all'Arci Taverna Novi di Modena. Alle 20 un ricco aperitivo sfizioso tra cultura e solidarietà. Il biglietto è di 10 euro e la prenotazione è obbligatoria entro giovedì 24 novembre chiamando il numero 348.1026459
  • Carpi (Mo), un'istallazione itinerante realizzata da Cerchi d'acqua è "Com'eri vestita? Rispondono le sopravvissute", che potrete visitare dal 20 al 27 novembre alla Torre dell'Ucelliera in piazza Martiri. I vestiti esposti rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza subita e sono accompagnati da brevi suggestioni che le donne hanno voluto condividere con Cerchi d'Acqua. L'inaugurazione è il 20 novembre alle 17 e la mostra è visitabile dal 21 al 24 dalle 16 alle 18 e dal 25 al 27 dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.  
  • Castelnuovo Rangone (Mo) dal 19 al 29 novembre tante mostre, incontri, gruppi di lettura, presentazioni, camminate e perfino un consiglio comunale aperto tra Castelnuovo Rangone e Montale, grazie a un evento organizzato in collaborazione con Coop Alleanza 3.0. Per maggiori info 059.534802
  • Bologna, il 14 novembre nella sala conferenze dell IIS Aldini Valeriani si terrà la conferenza "Uscire dalla violenza con i frutti di pace - Una storia di riconciliazione e rinascita al femminile" con Rada Žarković presidente della Cooperativa Agricola Insieme, produttrice dei Frutti di Pace e gli studenti delle classi 4° e 5° dell’Istituto Aldini Valeriani. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la Biblioteca scolastica Fuori Catalogo dell'IIS Aldini Valeriani e non è aperta al pubblico
  • Bologna, il 14 novembre nello spazio Buona Pausa dell'extracoop Centro Nova alle ore 18 si inaugurerà la mostra Sogni Vestiti di Casa delle Donne per non subire violenza e Fili Urbani. 
    Prima dell'evento si terrà l'incontro Uscire dalla violenza con i Frutti di Pace con Lauriana Sapienza Assessora Welfare Comune di Castenaso, Valentina Galluzzo Presidente Consiglio di Zona Soci Pianura Est, Rada Žarković Presidente Cooperativa Agricola Insieme Maria Chiara Risoldi psicoterapeuta Casa delle Donne per non subire violenza.
  • Bologna, venerdì 25 novembre alla Coop di via Andrea Costa alle 10.30 si terrà l'incontro "L'amore non ha lividi, letture per dire NO alla violenza contro le donne, una delle più gravi violazioni dei diritti umani". Intervengono Michele Calzini, presidente Consiglio di zona soci, Antonella Lazzari, presidente Auser Bologna, Gianna Nuvoli, presidente SOS Donna. Letture a cura dell’attrice Donatella Allegro e di Volontarie Auser Bologna e SOS Donna Installazione artistica a cura di SOS Donna
  • Zola Predosa (Bo) "Questa di Marinella" è un evento organizzato per inaugurare il nuovo manufatto dedicato a Marinella Odorici, vittima di femminicidio, in collaborazione con il Consiglio di Zona soci. Intervengono: Davide Dall’Omo, sindaco di Zola Predosa, Daniela Occhiali, assessora pari opportunità, Aurora Brancolini, presidente Consiglio di Zona soci, Mara Mazzoli, consigliera Comunale e ideatrice del nuovo manufatto e i familiari di Marinella Odorici

Puglia

  • Taranto, Il Morso del Ragno - Il mistero del Tarantismo, il 26 novembre al centro commerciale La Mongolfiera di Taranto dalle 17.30 un appuntamento per ballare insieme la pizzica leggendo le lettere de "La terra del rimorso" di Ernesto De Martino con Cinzia Pizzo, Antonello Cafagna e Mario Azad Donatiello 
  • Taranto, "Fuori dalla gabbia  - relazioni tossiche come uscrine“ lunedì 14 novembre 2022 alle 16 alla Biblioteca Acclavio si parla di narcisimo e dipendenza affettiva, in occasione del 25 Novembre. L’incontro sarà condotto dallo psicologo Egidio Francesco Cipriano, dalla psicologa e psicoterapeuta Vitanna Curigliano, dall’avvocata Valentina Parabita. Sarà presente anche una vittima di violenza che racconterà la sua storia, dopo aver aderito al programma “Amori criminali”. Questo evento è propedeutico alla promozione di uno sportello di ascolto gratuito, nella sede dell'associazione Ethra in via Roma 12, specializzato in per le relazioni tossiche e narcisistiche. Per maggiori informazioni Angela Pietra Blasi 324.5536124.

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo