Più vicini alle comunità con la solidarietà locale

Scopriamo insieme i progetti che migliorano le nostre vite con tante iniziative dedicate.

Continua il viaggio fra i progetti locali protagonisti della campagna “Più vicini”, iniziative proposte dalle associazioni e dai Consigli di Zona soci nei singoli punti vendita, sostenute grazie alle votazioni di soci e clienti. In queste pagine alcuni esempi di ciò che si realizzerà nei prossimi mesi sul tema solidarietà locale con piccoli e grandi progetti per rafforzare reti sociali e solidali.

Nei negozi sono stati donati oltre 7 milioni di gettoni: così i 500 progetti promossi in collaborazione con 490 realtà locali saranno finanziati dalla Cooperativa in modo proporzionale alle preferenze ricevute, con oltre 200.000 euro.

Forlì-Cesena

Approccio “diverso” alla disabilità 

Cos’è la disabilità e chi è disabile? Questo è l’interrogativo a cui vuole rispondere l’associazione Aism (sezione di Forlì-Cesena), non per evidenziare una differenza ma per capire cosa ci accomuna, e riconoscerci tutti “persone”, qualunque sia la nostra condizione.

Il contributo del progetto “Più vicini” sosterrà la produzione di guide informative per le scuole, presentate nelle classi da persone con sclerosi multipla e dai volontari, per far vivere agli studenti una relazione con la disabilità senza pregiudizi, paure o informazioni scorrette, un’opportunità di educazione al valore della diversità.

Montichiari

Una casa per l’inclusione

I soci Coop di Montichiari hanno scelto di sostenere Civico 34, un progetto di coabitazione per persone adulte con disabilità intellettiva, che nasce dall’idea che la casa non sia solo un luogo dove si mangia e si dorme, ma anche dove si svolge la propria vita privata e si ricercano la libertà e la felicità individuale. Gli operatori seguono i principi della convenzione Onu dei diritti delle persone con disabilità, accompagnando ciascuno dei partecipanti nelle proprie fragilità rispettandone scelte e preferenze.

Piacenza

Insieme per il soccorso di tutti 

Il gruppo di volontari dell’associazione Pubblica Assistenza Valnure è una squadra a servizio della popolazione. In 38 anni sono cambiati tecnologia sanitaria, operatori e volontari, ma la missione di aiutare tutti e il desiderio di migliorarsi sempre è rimasta la stessa. I soci Coop di Piacenza hanno scelto di sostenere questa associazione per dare un servizio prezioso alla comunità. Anche un piccolo gesto, come donare un gettone, ha contribuito a garantire il soccorso a Piacenza.

Puglia

Un paniere di eccellenze

Con il sostegno del progetto “Più vicini” è stato realizzato un “Paniere delle eccellenze di Puglia” della Fondazione Ant, contenente prodotti tipici del territorio, tra cui sughi e passsate offerti da Coop Alleanza 3.0. Un’occasione per celebrare la tradizione gastronomica locale, ma anche per raccogliere ulteriori fondi per Ant: il ricavato è stato utilizzato per sostenere l’assistenza medica, domiciliare e gratuita di Fondazione Ant ai malati di tumore della Puglia, un aiuto alle famiglie che affrontano la malattia di un proprio caro e ai pazienti fragili che possono essere curati a casa propria. Il progetto ha coinvolto i punti vendita di Brindisi, Andria, Barletta (BAT), Bari, Molfetta e Foggia.

 

Padova

Dolci ricicli in cucina

Nella struttura Cucine Economico Popolari dell’opera della Diocesi di Padova, punto di riferimento per la comunità e per chi ha bisogno, con l’aiuto di Coop Alleanza 3.0 grazie all'iniziativa Più vicini si recuperano da produttori locali prodotti non più vendibili trasformandoli in gustose confetture o biscotti. È il caso della frutta che una volta divenuta troppo matura non è più idonea alla vendita ma può essere utilizzata per la produzione di gustose confetture, marmellate e conserve o il caso delle uova che in certi periodi dell’anno hanno picchi di sovrapproduzione.

 

Scopri tutti i progetti di Più vicini


Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo