• Home
  • Elenco News
  • Mens-a 2020: un evento internazionale sul pensiero ospitale e cosmopolitismo
Cultura Eventi territori 07 settembre 2020

Mens-a 2020: un evento internazionale sul pensiero ospitale e cosmopolitismo

Dopo l’evento inaugurale di luglio a Vignola riprende la riflessione sul “riparare” anche a Bologna, Modena, Parma, Ravenna e Reggio Emilia.

Il termine “riparare” può essere usato come sinonimo di “dare riparo” o “aggiustare”: parole con significati diversi tra loro, con in comune il concetto di “mettere in salvo”. Possiamo riparare qualcuno mettendolo al sicuro da una minaccia, riparare un oggetto rotto oppure anche riparare una ferita del passato, recuperando equilibrio. Per poter ricreare, elaborare o cambiare però prima dobbiamo riparare. Si ripara un torto, un errore, ma anche un guasto e un errore. Cerchiamo di riparare, ricucire ferite reali e simboliche, ma anche i tessuti del corpo, le cellule, gli organi. Riparare è l’opposto di rottamare e di buttare via, ma anche il sinonimo di salvare.

E proprio il “Riparare” è il tema della quinta edizione di Mens-a, Il Festival di “Cultura diffusa” dell’Emilia-Romagna, un evento internazionale sul pensiero ospitale e cosmopolitismo, per creare una rete che valorizzi il pluralismo culturale in un orizzonte di cultura "diffusa" e turismo intelligente. Il tema dell’edizione di quest’anno assume ancora più valori e significati, vista l’attuale situazione di emergenza mondiale del Coronavirus, in un momento in cui cerchiamo proprio di “riparare” la vita e avere tutela della nostra salute.

Di tutte le accezioni e delle numerose sfumature di questo concetto si parlerà a partire dal 12 settembre a Bologna, città nella quale gli eventi continueranno il 17 e 18 settembre, per poi trasferirsi a Modena (22 e 23 settembre), a Parma (24 settembre), a Ravenna (26 settembre) e a Reggio Emilia (8 ottobre) e ritornare nel capoluogo emiliano per la giornata conclusiva. Ottanta studiosi internazionali si confronteranno sul tema durante incontri, recital e tavole rotonde: tra gli ospiti i filosofi Umberto Curi, Pier Aldo Rovatti, Duccio Demetrio, Roberto Esposito, Salvatore Natoli, la poetessa e drammaturga Mariangela Gualtieri, l’attore Ivano Marescotti, il semiologo Stefano Bartezzaghi, lo psichiatra e scrittore Eugenio Borgna, Mons. Dario E. Viganò e tanti altri.

Gli eventi sono gratuiti e aperti a tutti, ma per partecipare è necessario prenotare. Maggiori informazioni sulle prenotazioni e il programma dettagliato su www.mens-a.it.

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie