Una cuccia per tutti a Taranto

Grazie all'1% delle vendite dei prodotti Amici Speciali Coop

Fino al 30 novembre l’1% delle vendite dei prodotti della linea Coop Amici Speciali sarà devoluta alle associazioni del territorio che si occupano di animali domestici abbandonati. il ricavato delle vendite di Amici speciali sarà devoluto alle associazioni del territorio sia sotto forma di buoni spesa per l’acquisto di prodotti alimentari ma anche in denaro per sostenere, ad esempio, le spese veterinarie ma anche farmaci e vaccini. Sono tante le associazioni impegnate in questo campo che si occupano del benessere degli animali abbandonati, Arianna Gessa responsabile dell’Associazione no profit “Gli amici di Spino” ci ha raccontato la loro esperienza pluriennale all’interno del Canile sanitario comunale di San Giorgio Ionico a Taranto.

Di cosa si occupa la vostra associazione?

Abbiamo cominciato a lavorare in questa struttura 13 anni fa, come volontari, c’erano quasi 400 cani e in questi anni attraverso adozioni, informazione e prevenzione siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo minimo di 70 ospiti, grazie alla collaborazione con altre associazioni fuori regione. Oggi ci occupiamo delle cure veterinarie, dei percorsi di adozione, facendo verifiche sull’idoneità della famiglia perché l’animale ne diventerà un membro a tutti gli effetti e sono molti gli aspetti da valutare. Oltre ad occuparci di una settantina di cani sul territorio, interveniamo soprattutto per recuperare cucciolate abbandonate o nate da cani randagi. In periodo di pandemia abbiamo lavorato a porte chiuse, per ordinanza del sindaco e ci siamo goduti i nostri cani. Non c’era la possibilità di portarli in altre regioni, mentre adesso abbiamo regolarmente ripreso il nostro lavoro con le famiglie.

Quanti volontari sono impegnati nel Canile?

All’interno dell’associazione siamo 8 persone attive, alcuni soci non sono di Taranto ma sono in altre regioni del nord Italia e si occupano soprattutto dell’aspetto digitale, della continuo e costante rapporto con le famiglie adottive. Tramite la pagina facebook e il sito manteniamo i contatti con molte persone e riusciamo a segnalare la presenza di animali che hanno bisogno di essere accolti. Occorre un dialogo con la famiglia che adotta, perché non solo la famiglia deve essere idonea ma anche il cucciolo che io sto proponendo deve essere adatto. Inoltre ci sono altre 3 persone che ci danno una mano sul posto per sopraluoghi oppure spostamenti degli animali per cure veterinarie.

Perché è importante il sostegno da parte dei soci Coop attraverso progetti come Una cuccia per tutti?

È molto importante il sostegno della cittadinanza perché l’associazione si pone degli obiettivi che vanno al di là del fabbisogno alimentare degli animali. I finanziamenti comunali non bastano, per garantire la salute dei cani occorrono controlli medici periodici e terapie, che possiamo garantire ai cani malati o anziani grazie agli aiuti ricevuti. Ma la salute del cane significa benessere fisico e anche psichico, infatti lavoriamo con educatori cinofili che fanno valutazioni e danno consigli perché i nostri ospiti siano più felici. Questi fondi ci aiutano a fare tutto quello che possiamo per aiutare gli animali e renderli adottabili da parte di una famiglia.

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie

 


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie