Cultura territori 01 marzo 2020

Ritorna Opera tua: partecipa e vota!

Si parte dall'Emilia Romagna: vota tra due piccoli capolavori da restaurare, Parma o Ferrara

Parma versus Ferrara: è una sfida emiliana quella che inaugura la nuova edizione di Opera tua, il viaggio a tappe per riscoprire il patrimonio artistico locale. Per il quarto anno consecutivo Coop Alleanza 3.0 chiede a tutti, soci e non soci (questa è la novità del 2020!) di partecipare per scegliere l’opera da restaurare tra le due proposte, votandola anche più volte su questo sito.

Il recupero di capolavori locali un po’ dimenticati è possibile grazie all’iniziativa 1 per tutti 4 per te, dove con l’1% del valore degli acquisti dei prodotti Fior fiore, viene sostenuto non solo Opera tua ma anche tante altre iniziative culturali sul territorio.

Si riparte quindi dall’Emilia Romagna con due province ricche di sapori e di storia, che si sfidano per il mese di marzo. La prima è “Flora”, una scultura in marmo di Carrara collocata a Parma, nel giardino del Palazzo Ducale. A grandezza poco più che naturale raffigura la divinità italica delle selve, dei campi e della fecondità. La statua fa parte di un gruppo di sei coppie e a Flora è abbinato Zefiro, il vento della primavera. Realizzate tutte da Jean-Baptiste Boudard, risalgono al 1753, quando Filippo di Borbone riprogettò il giardino del palazzo con disegno alla francese: maestoso, geometrico e simmetrico. 

A sfidare Flora nella votazione online è “Sacra Famiglia”, un olio su tela di 160 cm di diametro, che si trova a Ferrara nel museo della Cattedrale. La tela è opera di Giuseppe Cesari detto Cavalier d’Arpino vissuto tra il 1500 e il 1600. Il Cesari è considerato un “pittore unico, raro ed eccellente di altissima reputazione” dai Conservatori di Roma, cioè dai magistrati nominati dal papa preposti alla gestione economica della città. Esponente del tardo manierismo, Cesari contribuì a formare giovani pittori divenuti poi celebri artisti, come Guido Reni e Caravaggio

Partecipa e vota anche tu quale delle due opere restaurare, e aiutaci a costruire un piccolo "museo del territorio"!



Vota subito!

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie

 


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o scorri verso il basso la pagina per dare il tuo consenso all’uso dei cookie