Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, facendo lo scroll di pagina o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.

70 anni del prodotto Coop in mostra a Reggio Emilia

Allo Spazio San Rocco un allestimento fra passato e futuro racconta Coop e i suoi prodotti

Dal 5 maggio al 2 giugno, in occasione del Festival Fotografia Europea, a Reggio Emilia è possibile visitare la mostra “Coop_70. Valori in Scatola” allestita presso lo Spazio San Rocco di via San Rocco n. 8/A.

L'esposizione racconta la società, il cambiamento culturale ed economico del nostro paese attraverso il prodotto Coop: un viaggio nel concetto di supermercato dagli anni 60 fino ad oggi guardando al futuro.

Prima tappa è la mappa dei numeri del consumo cooperativo, un colpo d’occhio su “largo consumo" e "grande distribuzione", circolazione di merci, persone e mezzi. I numeri raccontano la dimensione e la storia di Coop: 87 cooperative associate, 1.152 punti vendita, circa 151mila chilometri di scontrini emessi in un anno, quattro volte il giro della Terra. Ma non solo, mettono in luce come le imprese influenzino con la loro azione il flusso delle merci e possano innescare circuiti virtuosi.

Altra tappa è una parete interamente dedicata ad Albe Steiner e Bob Noorda, artefici del disegn del marchio Coop, utilizzato per la prima volta a Reggio Emilia nel 1963 in occasione dell’apertura del negozio di Coop 1 di corso Garibaldi. Si trattava della prima struttura commerciale moderna, con scale mobili, televisione a circuito chiuso, gigantografie alle pareti e ambientazioni dedicate ai prodotti Coop. Il logo progettato come cooperazione di caratteri da Albe Steiner venne coordinato e declinato da Bob Noorda che ne fece la caratteristica di Coop nella pubblicità, nei prodotti e nei punti vendita definendone l’uso in un manuale avveniristico che fa parte della storia del design.

Dalla grafica si passa al video con un’installazione che permette di vedere le diverse campagne pubblicitarie Coop per il grande pubblico: dagli spot televisivi di Ugo Gregoretti, a Colombo e Woody Allen senza dimenticare le importanti campagne consumeriste di Coop. Nella sezione Periscopi, guardando appunto negli enormi visori, il passato si confonde con presente e futuro: dalle riprese inedite di Albe e Lica Steiner con Paolo Monti filmate in occasione dell’inaugurazione di Coop 1, primo grande magazzino cooperativo nel 1963, al video “cibo dello spazio” realizzato in collaborazione con la Stazione Spaziale Europea fino al supermercato del futuro, messo a punto insieme a Carlo Ratti e il MIT per capire le potenzialità dell’interazione digitale all’interno di questo ambiente. Ma l’impegno di Coop continua, e a concludere i video-frammenti ci sono progetti innovativi per l’immediato futuro che riguardano la difesa dell’ambiente e il benessere animale.

Per i soci Coop in occasione della mostra presso lo spazio San Rocco saranno organizzati vari momenti di assaggio dei prodotti Coop, secondo la metodologia dell’Approvato dai Soci, a cura dei soci volontari: il venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19; il sabato dalle 10 alle 12.30.
Le degustazioni sono fondamentali per decidere se un prodotto ha superato la soglia minima di gradimento o se dovrà essere riformulato sulla base dei gusti dei soci. I prodotti che saranno proposti per l’assaggio sono le tavolette di cioccolato gianduia Coop Fior fiore con nocciole intere, i crackers senza lievito Bene.sì, le tavolette di cioccolato fondente extra Modica Fior fiore, le fette biscottate senza glutine e palm free Bene.sì, i grissini senza sale Bene.sì, il mirtillo Vivi verde bio, il miele di eucalipto di Calabria Fior fiore e il miele di agrumi Calabria Fior fiore.


 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie