• Home
  • Elenco News
  • Alla Fondazione Cirulli in mostra l’archivio animato del ‘900
Convenzioni Soci Consumatori 19 settembre 2020

Alla Fondazione Cirulli in mostra l’archivio animato del ‘900

Un laboratorio di storia e cultura per raccontare il secolo della modernità

Alla Fondazione Cirulli sbarca il transatlantico Fellini in mostra nell’archivio animato del ‘900, in occasione della riapertura della mostra viene inaugurata una nuova sezione – Federico Fellini dietro le quinte – a cura di Nicola Lucchi, Queens College di New York, che vuole essere un omaggio a Federico Fellini nel centenario della sua nascita. Dall’apparizione del transatlantico Rex in Amarcord alle maschere grottesche del Satyricon, l’epopea felliniana è un continuo accavallarsi di immagini e contenuti che legano l’arte alla letteratura, il surrealismo più elitario alla realtà più quotidiana, la citazione dotta all’ironia popolare. Articolata in un percorso che esamina tre importanti film Amarcord, Satyricon e Casanova la mostra comprende una decina di studi originali di Danilo Donati, difficile selezione da un corpus di oltre 100 opere, e sarà in grado di catapultare il visitatore nell’atmosfera del set cinematografico. Questa nuova sezione si inserisce all’interno del percorso espositivo “L’archivio animato. Lavori in corso”, chiusa dopo poche settimane dalla sua apertura a causa del Covid, riaperta e visitabile fino al 13 dicembre. Si tratta di un vero e proprio "laboratorio" di storia e cultura del Novecento per raccontare il secolo della modernità – quello in cui nasce e si sviluppa la creatività italiana come oggi la conosciamo - attraverso un caleidoscopio espositivo che spazia dalle arti figurative al design industriale, dalla pubblicità al cinema, dalla fotografia alla televisione, dai tessuti alle riviste.

Il progetto, realizzato grazie alla consulenza e supervisione di Jeffrey Schnapp, fondatore e direttore del metaLAB dell’Università di Harvard e figura di riferimento nel campo dell’umanistica digitale, costruisce una narrazione potente e agile del secolo breve attraverso i materiali diversi ed eterogenei che compongono la collezione "panoramica" di Fondazione Cirulli. Il capolavoro artistico, le arti decorative, la comunicazione, il design industriale e la cultura materiale e visiva, e ancora fotografie, disegni, quadri, sculture, oggetti, manifesti, volantini, carteggi, progetti architettonici, tessuti, riviste, libri: sono le forme di comunicazione socio-culturale che compongono le 19 sezioni di mostra, intrecciandole in un racconto polifonico sul Novecento con oltre 200 opere. L'ingresso è ridotto per i soci di Coop Alleanza 3.0.

La mostra prorogata fino al 13 dicembre 2020 seguirà questi orari e giorni di apertura a partire dal 19 settembre: 19-20 settembre 2020, 3-4 ottobre 2020, 24-25 ottobre 2020, 31 ottobre -1 novembre 2020, 28-29 novembre 2020, 12-13 dicembre 2020.

Sabato apertura per visita libera dalle 14 alle 19 Domenica apertura su prenotazione con visita guidata tematica dalle 16,30 alle 18,30 con aperitivo finale. Lunedì-domenica: apertura su appuntamento per i gruppi (max 10 persone) dalle 10 alle 19 Lunedì -venerdì: apertura per le scuole dalle ore 10 alle ore 14

Informazioni: Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, Via Emilia 275, San Lazzaro di Savena (Bo), www.fondazionecirulli.org

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?  

Leggi tutte le notizie

 

 

 


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie