• Home
  • Elenco News
  • Musica classica e bambini: percorsi sonori per giovani esploratori
Convenienza 14 maggio 2020

Musica classica e bambini: percorsi sonori per giovani esploratori

Gli ascolti da fare durante la giornata in collaborazione con Baby BoFe'

La musica è una compagna di vita importante anche per i più piccoli. Tocca direttamente le nostre emozioni ci aiuta a coordinare i nostri movimenti, può caricarci di energia o favorire il rilassamento, risvegliarci con delicatezza o conciliare il sonno con dolcezza. Ascoltare la musica è un piacere e può diventare gioco e divertimento, specialmente per i bambini.

Può essere una scoperta che li accompagnerà per tutta la vita, per questo abbiamo chiesto agli esperti di musica classica per bambini di Baby BoFe', rassegna bolognese per le famiglie e le scuole giunta alla sua tredicesima edizione, di consigliarci alcuni brani da associare ai diversi momenti della giornata per cominciare questo percorso insieme ai vostri bambini.

Il risveglio

Per un piacevole risveglio, come se il sole sorgesse davanti ai nostri occhi, direttamente in camera da letto, vi proponiamo l’ascolto del brano Il mattino di Edward Grieg, scritto nel 1875. Ogni creatura si sveglia e guarda il mondo con occhi nuovi, mentre la musica prende forza.

Chi ben comincia

Cominciamo le attività della giornata!? Magari a tempo di valzer, perché contando 1,2,3 si possono fare tante cose oltreché ballare: lavarsi, vestirsi, magari prepararsi alle lezioni scolastica con il sorriso sulle labbra. Questo brano potrebbe essere un ottimo asso nella manica anche quando c’è bisogno di riordinare la cameretta o di apparecchiare la tavola con un po' di ironia. Provate con il Valzer “Il lago di cigni” di Pëtr Il’ič Čajkovskij, una Suite scritta per il balletto nel 1875.

L'intervallo

Dopo alcune ore di lezione davanti allo schermo del computer o a fare i compiti, arrivano i nostri! Fiato alle trombe, ci vuole un po' di movimento per scaricare la tensione. È il momento della ricreazione: si può giocare a imitare gli animali. E allora via! al galoppo con i cavalli ascoltando il finale dell'ouverture dell’opera “Guglielmo Tell” di Gioacchino Rossini, composta nel 1828.

 

Rilassarsi

Per quei momenti della giornata in cui c’è bisogno di ritrovare un po' di calma, di introspezione, cercare uno spazio tutto per sé, magari dedicandosi al disegno o alla lettura ecco il brano perfetto. Immaginate un cigno che con tutta la sua eleganza si muove lentamente su uno specchio d'acqua, il violoncello rappresenta il cigno e il pianoforte rappresenta le acque scintillanti del lago nel brano “Il cigno” di Camille Saint-Saëns tratto dalla Suite per orchestra “Carnevale degli animali” del 1886.

Racconta una storia

Per stimolare fantasia e creatività nei più piccoli, possiamo proporre una fiaba musicale come La storia dell'elefantino Babar di Francis Poulenc creata nel 1940 per la nipotina di 4 anni che si annoiava nel sentirlo suonare il piano. La sua musica sorprendente e originale diventa fiaba grazie alla voce narrante di Paolo Poli e al pianoforte di Antonio Ballista. Questo ascolto, che dura 25 minuti si può utilizzare come spunto per tante attività da fare in casa, legate alla figura del nostro simpatico elefantino.

Buona notte

Infine quando si avvicina l'ora di andare a dormire è utile a tutti preparare un’atmosfera delicata e rilassante lasciandosi cullare dalle dolci note della “Berceuse” di Fryderyk Chopin, scritta fra 1843 e il ’44, le note del pianoforte vi accompagneranno nel rimboccare le coperte ai vostri giovani esploratori.

 

Vuoi scoprire altri articoli come questo?

Leggi tutte le notizie

 


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie