CURIAMO LA RICERCA INSIEME A COOP

Il Covid-19 fa meno paura se siamo tutti vicini alla ricerca scientifica

A fianco alle comunità, anche con la ricerca scientifica

Insieme contro la pandemia possiamo essere più forti. Coop Alleanza 3.0, da quando l’emergenza Coronavirus è esplosa, ha sostenuto numerosi progetti e attività per salvaguardare e tutelare sia le persone più fragili che le famiglie in difficoltà economica, sia per contribuire alla ricerca contro il virus. E oggi, durante questa seconda ondata, la Cooperativa si è mobilitata su un progetto in grado di fare la differenza: una ricerca scientifica che punta a trovare la terapia al Covid-19 attraverso lo sviluppo di anticorpi monoclonali.


La ricerca: per una cura possibile

La ricerca, che è già stata avviata ed è attualmente in fase di test sulle persone, è a cura del gruppo Mad Lab di Fondazione Toscana Life Sciences, coordinato da Rino Rappuoli, uno degli scienziati italiani più autorevoli a livello mondiale. L’impegno di Coop Alleanza 3.0 era di raccogliere 1.500.000€ insieme alle altre Cooperative per assumere ricercatori, acquistare attrezzature e materiali di consumo, con l'obiettivo di arrivare a marzo con la produzione di 200.000 dosi che permettano di iniziare a curare le persone malate. Un’azione che sarà complementare a quella del vaccino, che ha l’obiettivo di prevenire il contagio e impedirne la diffusione.


Obiettivo raggiunto!

L'obiettivo di donazione è stato pienamente raggiunto: oltre un milione e mezzo di euro è la cifra complessiva raccolta grazie a 151mila cittadini che hanno donato dal 1° dicembre 2020 al 10 gennaio 2021 e al raddoppio di Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno, Coop Centro Italia, e Coop Unione Amiatina. La Cooperativa ha raddoppiato ogni contributo grazie al fondo emergenza Coronavirus.


“Con gli anticorpi monoclonali possibile guarire dal Covid-19 in 48 ore”

Se tutti aspettano con trepidazione via via l’approvazione da parte dell’Ema (l’Agenzia europea per il farmaco) dei diversi vaccini anti-Covid in Europa, pochi sanno che prima che la protezione dal virus si attivi servono almeno 45 giorni e due iniezioni. Nel frattempo continueremo ad ammalarci, per questo motivo la grande attesa dovrebbe rivolgersi altrove. Dove? Agli anticorpi monoclonali, che oltre a proteggerci dalla malattia – un po’ come il vaccino, ma per un tempo ridotto -, ci guariranno se contagiati. Parola di Rino Rappuoli, direttore del laboratorio di Toscana Life Sciences a Siena che ha scoperto l’anticorpo monoclonale più potente contro il Covid-19: leggiamo insieme l'intervista a cura della redazione dell'Informatore di Unicoop Firenze.

TUTTE LE AZIONI INTRAPRESE DALLA COOPERATIVA

Dal sostegno alle donne vittime di violenza domestica alla spesa a casa alle persone anziane e fragili: scopri l'impegno di Coop Alleanza 3.0 contro il Coronavirus

Emergenza Coronavirus

Le notizie aggiornate giorno per giorno, le domande e risposte frequenti ai tuoi bisogni, le informazioni sugli orari dei punti vendita e tutte le indicazioni sull'applicazione delle nuove misure.

QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie