Piede e Muso

Un tipico cibo da strada, uno sfizio: piede e muso di vitello (ma anche di maiale). Facile da dire e da preparare

Prodotto Coop Ricette 11 settembre 2020

Nonostante l’idea possa far storcere il naso è un’insalata freschissima dal sapore molto delicato; ottimo anche in queste giornate ancora calde ma che virano all’autunno. Una vera leccornia per chi ama cibi semplici, ma squisiti. Vediamo cosa occorre per una preparazione per 4 persone:

  • 400 gr di testa e piedi di vitello
  • tre gambi di sedano
  • due carote
  • una cipolla rossa
  • due limoni
  • sale e pepe
  • olio d’oliva
  • per condire, aceto di vino rosso

Pulire la testa e i piedini e (ma si può anche chiedere al macellaio che lo faccia per noi) metterli a lessare in acqua salata, fino a che i tendini e la carne non si stacchino facilmente dalle ossa. Scolare, tagliare a pezzetti e lasciare raffreddare. Nel frattempo, tagliare a pezzetti della stessa dimensione le carote e il sedano. Affettare la cipolla e metterla a marinare in aceto, sale e olio d’oliva per almeno venti minuti. Unire tutti gli ingredienti e condire con sale, pepe, olio d’oliva e succo di limone. Tagliare l’altro limone a fette per guarnire.

Trovi queste e altre ricetta nel libro SCARTI D’ITALIA | ITALIAN SCRAPS di Valentina Raffaelli e Luca Boscardin - Corraini Edizioni


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo