Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, facendo lo scroll di pagina o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.
Sicilia
STATUA

Fontana del genio

Piazza della Rivoluzione

Palermo

Una delle otto rappresentazione monumentali del Genio di Palermo, antico nume tutelare della città.

Sicilia

SI E' VOTATO DAL

26 agosto al 15 settembre

VOTI 66%

L'opera e il suo restauro

Grazie al contributo dei soci di Coop Alleanza 3.0, è in corso il restauro di queste due opere d’arte. 

Le fasi del restauro in sintesi

  • Pulitura superficiale
  • Applicazione biocida
  • Stuccatura e consolidamento
  • Applicazione di un protettivo

Stato di avanzamento dei lavori

toggle

Dettagli opera

Storia dell'opera

Trasferito in piazza della Rivoluzione nel 1687 dal Molo in cui si trovava, il Genio si erge sopra una simbolica montagna, facilmente associabile al Monte Pellegrino. L’usanza, ancora praticata, di ascendere al monte – la cosiddetta acchianata – rivela il perpetuarsi di antichi riti che vedevano in questa risalita un modo per accostarsi alla propria dimensione spirituale. Il Genio venne rimosso dal governo borbonico per evitare l’assembramento di contestatori rivoluzionari. Con l’arrivo di Garibaldi i palermitani andarono a riprendersi il loro nume tutelare e lo riposero nel luogo dove si trovava, ribattezzato da allora piazza della Rivoluzione. 

Le caratteristiche del restauro in sintesi

L’intervento prevede la pulitura superficiale della parte lapidea con l’applicazione di un biocida per l’eliminazione della vegetazione invasiva e di un protettivo finale previa stuccatura e consolidamento delle parti in sofferenza. Verrà poi valutato il livellamento della vasca che oggi causa lo sforamento dell’acqua in modo non uniforme.



Fontana del genio