Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, facendo lo scroll di pagina o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.
Basilicata
DIPINTO OLIO SU TELA

S. Anna e Maria con bambino

Cattedrale di Matera

Matera

Un affresco a testimonianza dell’importanza del culto di S. Anna in città.

Basilicata

SI E' VOTATO DAL

10 al 30 maggio

VOTI 56%

L'opera e il suo restauro

Grazie al contributo dei soci di Coop Alleanza 3.0, è in corso il restauro di questa opera d’arte. 

Le fasi del restauro in sintesi

  • Asporto dell'opera dal suo alloggiamento
  • Rilievo fotografico per individuare le zone più degradate
  • Pulizia e rimozione dei detriti e asporto dell'ossidazione
  • Omogeneizzazione della cromatura dei colori
  • Applicazione di un protettivo neutro

Stato di avanzamento dei lavori
13/12/2017

Le ultime novità

News del 13/12/2017
Opera tua: il restauro di S. Anna e Maria con bambino

A Matera la tela torna al suo splendore! Il dipinto olio su tela “S. Anna e Maria con bambino” è stato riposizionato sull’altare di sinistra. Una curiosità: Sant'Anna era una donna sterile e anziana. La sterilità era considerata una maledizione ma, secondo le Scritture, Dio mandò un angelo per annunziare ad Anna che presto sarebbe sbocciata dalla radice inaridita un giglio candido e che in quella casa squallida si sarebbe aperta la rosa mistica e presto sarebbe venuta una fanciulla piena di sole.

Ripercorrendo le tappe dell'’intervento, realizzato in collaborazione con Fondaco Italia, ricordiamo che è stato effettuato prima l’asporto dell’opera dal suo alloggiamento e il rilievo fotografico anche a luce infrarossa per la localizzazione delle zone maggiormente degradate della tela, al fine di procedere al suo consolidamento. In seguito è stata anche realizzata la pulizia per la rimozione di detriti accumulatisi nel tempo e l’asporto dell’ossidazione. Si è intervenuti per rendere omogenea la cromatura dei colori e per l’applicazione di un protettivo neutro. Infine è stata realizzata una nuova struttura distanziatrice a muro per ancorare l’opera al fine di garantire un adeguato fissaggio e la corretta aerazione retrostante contro l’umidità.

Il restauro è stato realizzato dalla Ditta Pantone Restauri di Roma.

 

News del 07/12/2017

La tela è tornata a Matera! Ecco alcune foto del montaggio: è stata anche realizzata la nuova struttura per agganciare la tela in modo tale che, staccandola dal muro, non venga aggredita dall’umidità. Siamo molto contenti del risultato!

News del 06/11/2017

Quasi arrivati al traguardo. E’ stato applicato il consolidante ed il protettivo sulla tela: servirà ancora una decina di giorni perchè il tutto si asciughi alla perfezione, e a seguire l’opera può essere riportata alla Cattedrale di Matera.

News del 16/10/2017
S.Anna bellissima a ritocco finito. Stiamo aspettando il tempo tecnico (2/3 settimane) affinchè i colori si asciughino perfettamente, prima di applicare il consolidante ed il protettivo. Siamo molto contenti di come procedono i lavori, non trovate che sia bellissima?

 

News del 06/09/2017
Il ritocco pittorico. Dopo gli interventi di rimozione delle incrostazioni e dei materiali utilizzati nei restauri precedenti e di consolidamento della struttura che regge l’opera, si sta procedendo al ritocco pittorico nelle parti maggiormente ammalorate, nel pieno rispetto delle tonalità dei colori usate dall’artista.

 

News del 01/09/2017
Rifacimento e consolidamento del telaio con applicazione protettivo. Dopo una prima azione di spolveratura e applicazione di un protettivo, per difendere l'opera dai danni causati da umidità e tarme, si procede al rimontaggio dell' opera sul telaio con nuovi chiodi.

 

News del 04/08/2017
Nel vivo del restauro! Ecco alcune porzioni del quadro dove sono state rimosse le incrostazioni ed asportati i materiali usati nei restauri nel corso della vita del quadro. Guardate che differenza sia nei colori che nei toni!

 

News del 01/08/2017
I saggi di pulitura. È stata individuata un’area ristretta come campione, sulla quale fare le prime prove di restauro. In base alla reazione dell’opera, si deciderà quali materiali utilizzare per il trattamento.

 

News del 25/07/2017
Lo stato di salute di S.Anna e Maria con bambino. Sono iniziate le indagini preliminari sul dipinto per verificare la tensione della tela, la staticità dell’intelaiatura, il grado di ossidazione dei colori e la mappatura delle fessure e delle crepe. A breve seguiranno i saggi di prelievo per analizzare lo stato di aggressione degli agenti naturali. 
News del 21/07/2017
Pronti, partenza, via a Matera! La tela è partita alla volta del laboratorio di restauro di Roma. È davvero imponente! L’obiettivo è riportarla nella Cattedrale in tempo per le festività natalizie. Una prima analisi ha fatto emergere diversi punti critici, in particolare riguardo alcuni cedimenti retrostanti della tela che causano screpolature di un certo rilievo. A Roma avremo modo di capire la situazione complessiva. 
News del 06/07/2017

Via ai lavori a Matera! Fondaco Italia ha presentato il progetto di restauro del dipinto olio su tela S.Anna e Maria con bambino e la richiesta di autorizzazione al Comune di Matera.


toggle

Dettagli opera

Storia dell'opera

Posizionato sull’altare sinistro della Cattedrale di Matera, il dipinto olio su tela realizzato da Francesco da Martina nel 1633 conferma la particolare diffusione in Basilicata del culto di S. Anna, soprattutto presso le donne incinte o le mamme che avevano difficoltà ad allatare al seno.

Le caratteristiche del restauro in sintesi

L’intervento prevede l’asporto dell’opera dal suo alloggiamento e il rilievo fotografico anche a luce infrarossa per la localizzazione delle zone maggiormente degradate della tela, al fine di procedere al suo consolidamento. In seguito verrà realizzata la pulizia per la rimozione di detriti accumulatisi nel tempo e l’asporto dell’ossidazione. Infine si interverrà per rendere omogenea la cromatura dei colori e per l’applicazione di un protettivo neutro.



S. Anna e Maria con bambino