I portici di Bologna uniti per la libertà di Zaki

In occasione dei 30 anni del prigioniero di coscienza, una mostra dedicata a lui e ad altre vittime della negazione della libertà e dei diritti umani

Valori Legalità 17 giugno 2021

Cinquanta volti di prigionieri di coscienza (tra cui Patrick Zaki), di 13 paesi diversi, lungo i 1.500 metri dei portici che portano a San Luca, da Porta Saragozza all'arco del Meloncello di Bologna. Cinquanta volti avvolti graficamente nel filo spinato, simbolo di sopruso di diritti umani e negazione della libertà. È la mostra “Patrick Patrimonio dell’Umanità” ideata dal movimento 6000 Sardine di Mattia Santori in collaborazione con Amnesty International Italia, l’Università di Bologna, l’associazione Station to Station, il sostegno di Coop Alleanza 3.0 e con i disegni di Gianluca Costantini, che durerà fino al 30 giugno.

La mostra nasce per festeggiare i 30 anni di Patrick Zaki, compiuti il 16 giugno, giorno dell'inaugurazione, nel carcere di Tora, in Egitto, uno dei più duri al mondo, dove le violazioni dei diritti, torture, crudeltà e abusi sono all’ordine del giorno. Zaki è in quel carcere dal febbraio del 2020 perché accusato di propaganda sovversiva su Facebook.

L’iniziativa offrirà «al visitatore due patrimoni, quello della bellezza artistica e quello delle libertà inviolabili della persona. Due patrimoni di uguale valore, che si ritrovano a Bologna per mandare un messaggio universale di bellezza e giustizia. Il segnale è chiaro: la libertà non è scontata, o perlomeno non per tutti. E dove qualcuno è privato della libertà e di un giusto processo siamo tutti coinvolti. Anche mentre facciamo jogging o mangiamo un gelato sotto i portici», si legge in un post delle 6000 Sardine scritto per presentare la mostra.
 

Ph. Michele Lapini
Fonte Gazzetta di Bologna


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo