Parità nel carrello: mettiamoci la firma

Per l'8 marzo Coop lancia quattro azioni per ridurre il gap e dare alle donne pari opportunità. A partire da una proposta concreta e simbolica: tagliare l'Iva (di lusso) sugli assorbenti

Sostenibilità Consumatori 25 febbraio 2021

Secondo il Global Gender Gap Index sui temi dell’equità di genere il nostro Paese figura al 76esimo posto tra i 153 censiti e al 17esimo sui 20 dell’Europa Occidentale (peggio di noi solo Grecia, Malta e Cipro). La pandemia ha solo aggravato una situazione già di per sé non invidiabile. L’ultimo dato Istat riferisce che dei 101.000 posti di lavoro persi a dicembre scorso 99.000 erano femminili e lo stesso smartworking visto dal lato delle donne ha in molti casi contribuito ad aumentare il loro carico di lavoro. Non è certo un caso se la parità di genere figura tra i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 Onu per assicurare al Pianeta uno sviluppo sostenibile.

Coop è un grande datore di lavoro femminile: il 70% dei suoi 55.000 dipendenti è donna, cosi come il 44% dei componenti dei Consigli di amministrazione e di sorveglianza, il 32% delle figure direttive e più della metà dei soci attivi nei territori, e ora decide di dar vita alla campagna "Close the gap - Riduciamo le differenze", che da ora e nei prossimi mesi svilupperà una serie di azioni per sostenere la parità di genere dentro e fuori i negozi: rivolgendosi ai soci e ai consumatori, ma anche a dipendenti, gruppi dirigenti delle cooperative e fornitori.

 

L'ingiustizia comincia nel carrello

Si parte con una iniziativa, lanciata in occasione dell'8 marzo, al tempo stesso concreta e simbolica su un bene di prima necessità per le donne: Coop sposa la raccolta di firme “Stop tampon tax, il ciclo non è un lusso!”, avviata sulla piattaforma Change.org dalle giovani donne dell’associazione Onde Rosa. Dunque, dal 6 al 13 marzo, Coop praticherà un taglio del prezzo di vendita su tutti gli assorbenti igienici con una riduzione dell'Iva dal 22% al 4%. Mentre gli assorbenti Vivi verde Coop, già con aliquota ridotta, saranno “vestiti” in confezioni che inviteranno a firmare la petizione.

Nella legge di bilancio del 2019 l'aliquota sul tartufo è stata ridotta dal 10% al 5%, mentre il taglio dell'imposta al 5% è stato applicato solo agli assorbenti compostabili e lavabili. Intanto Francia, Regno Unito e Olanda hanno già ridotto l’aliquota, Canada e l’Irlanda l'hanno abolita e la Scozia, per prima, fornirà gratuitamente gli assorbenti alle sue cittadine.

Un'onda rosa per poter scegliere

Secondo le stime di Onde Rosa, che ha promosso la raccolta di firme contro la tampon-tax, ogni donna spende in assorbenti circa 126 euro l'anno. La riduzione della tassa in Italia consentirebbe un risparmio
di 23 euro all’anno per ogni consumatrice
, da moltiplicare per il numero di donne in famiglia: «Il differenziale sull’Iva non rappresenta in sé una cifra enorme - osserva Silvia De Dea, cofondatrice dell’associazione - anche se sulle fasce di popolazioni fragili, monoreddito, con più donne in famiglia, diventa consistente. È un simbolo di ingiustizia che rende chiaro come la disparità e la discriminazione ci circondano anche nelle cose più quotidiane e banali».

La campagna ha già prodotto i primi effetti, generando maggiore coscienza sul tema, e pure iniziative spontanee: alcuni Comuni hanno scelto di abbassare l’Iva sugli assorbenti nelle farmacie comunali. Aiutaci anche tu: vai su www.Change.org e sottoscrivi la petizione di Onde Rosa


Mettici anche tu la firma
 

Premiare i Fornitori "virtuosi"

Le azioni di Coop coinvolgeranno direttamente sui temi della parità molti altri soggetti. Innanzitutto i fornitori di prodotto a marchio: «Insieme a sicurezza alimentare, sostenibilità ambientale e eticità del lavoro, monitoriamo i nostri fornitori anche sui temi dell'equità della remunerazione e delle condizioni di lavoro delle donne - spiega Maura Latini, amministratrice delegata di Coop Italia - Le disuguaglianze di genere sono enormi anche a livello di filiere agricole dove le donne troppo spesso sono pagate molto meno degli uomini per le stesse mansioni». I fornitori saranno i destinatari di un Premio annuale (la prima edizione sarà a marzo 2022) che nelle intenzioni di Coop dovrebbe essere un incentivo a varare o a migliorare le buone prassi in ambito di equità della remunerazione e delle condizioni di lavoro delle donne. Il Premio sarà anticipato il prossimo 29 marzo dall’assegnazione di un primo riconoscimento a alcune imprese fornitrici che già si sono distinte in questo specifico ambito.
 

Scarica l'agenda
 

Un futuro "dalla parte delle Bambine"

Al proprio interno, Coop ha assunto l’impegno di intervenire a tutti i livelli a prestare sempre più attenzione alla uguaglianza di genere nei percorsi di carriera, per avere una maggiore presenza di donne nei ruoli apicali e equità nelle retribuzioni, costruendo una cultura interna inclusiva e paritaria, anche con percorsi di formazione mirati.

Per l’8 marzo, è già nato il volumetto per ragazzi “Mimosa in fuga”, perché, come recitava il titolo di un altro libro celebre, la parità comincia “dalla parte delle bambine”. Il futuro del lavoro sarà loro: le donne, secondo gli esperti di risorse umane di tutto il mondo, sono le prime portatrici di quelle “soft skill” (come capacità di lavorare in gruppo e negoziare, empatia, creatività, abilità nella gestione delle aspettative altrui) di cui tutte le aziende avranno sempre più bisogno e che non saranno sostituite, in futuro, dall’intelligenza artificiale.

Cosa sarà

In arrivo anche il secondo Streameeting di Coop, dal titolo "Cosa Sarà - Close the Gap. Diversità e inclusione per cambiare il mondo". Un evento innovativo per discutere i temi di diversità ed inclusione e sostenere la campagna "Stop Tampon Tax! Il ciclo non è un lusso". Appuntamento il 1 marzo dalle 19: per seguire l’evento è possibile collegarsi su corriere.it o da tablet e smartphone anche sulla pagina Facebook del Corriere della Sera.

L'iniziativa rientra tra le azioni previste dal nostro Piano di sostenibilità, ispirato ai 17 goal dell’Agenda Onu 2030. In particolare, questa iniziativa risponde agli obiettivi di Generazione di opportunità

 

Vai all’ambito


QUESTO SITO UTILIZZA COOKIE

Alcuni cookie sono tecnici perchè necessari al corretto funzionamento del sito, altri cookie sono di profilazione per assicurare un’esperienza di visita coerente con i tuoi gusti, e altri sono di Terze Parti. Maggiori informazioni anche riguardo il loro monitoraggio e  disabilitazione sono disponibili nella Cookie Policy

 

Clicca su Accetta o naviga il sito per dare il tuo consenso all’uso dei cookie

Inserisci ora il codice OTP che trovi nel messaggio SMS che ti è stato inviato.
Non hai ricevuto l'SMS?
Richiedi nuovo invio
Richiesta effettuata con successo
Non hai ricevuto l'SMS? Chiedi un altro codice

Non ricevi più SMS sul quel numero?

Recati in negozio e comunica a sportello il nuovo numero per poter riabilitare la funzionalità OTP. Questo passaggio è necessario per garantire la sicurezza delle future operazioni che svolgerai.

Operazione completata con successo